IN PRIMO PIANO

Amicizia, destino e fortuna: ne parla Jeff Osment nella biografia del co-fondatore Lush

Jeff Osment, amico di sempre del co-fondatore Lush, fa il suo debutto letterario con il libro Dear John: The Road to Pelindaba, la biografia in cui la storia della famiglia di Mark s’intreccia con gli eventi fortuiti che l’hanno aiutato a tracciare il suo percorso, la sua carriera e la sua identità.

Tutto è iniziato con un regalo di compleanno. In occasione del 60esimo compleanno di Mark, Jeff gli si è presentato davanti con un pensiero così commovente da sovvertire l’intero corso degli eventi futuri. La pubblicazione del censimento del 1911 ha dato a Jeff l’occasione giusta per trovare il padre di Mark, scomparso da tempo, e svelare una stirpe avvolta nel mistero.

Cinque anni (e qualche minuziosa sessione investigativa) dopo, Jeff è andato da Mark presentandogli la prima bozza di Dear John: The Road to Pelindaba. Abbiamo incontrato Jeff per ascoltare gli eventi che l’hanno portato a parlare di questa storia, e il perché si sentisse la persona giusta a raccontarla.

Arriviamo al porto di Poole e incontriamo Jeff intento ad armeggiare con la sua barca a vela. Salendo a bordo, ci parla dei ricordi che ha di Mark, della loro infanzia passata insieme e della loro profonda amicizia. Si percepisce subito il loro spirito di squadra, e Jeff, divertito, non perde occasione di scherzare sulle stranezze di Mark, spiegando anche il perché un giornalista (e qualunque altra persona) avrebbe faticato a immortalare la complessità della sua vita:

“Mark non è un tipo facile da intervistare, perché dopo soli cinque minuti rivolge lo sguardo alla finestra, e inizia a parlare di alcune specie di uccelli. È anche noto il suo spirito vagabondo: a un giornalista qualsiasi sarebbe servito un sacco di tempo per raccogliere le informazioni che ho raccolto io”.

Jeff descrive se stesso come “testimone della vita di Mark”, spiegando come le loro vite si sono sempre intrecciate nel corso del tempo: “Abbiamo vissuto a stretto contatto per anni - siamo andati a scuola assieme, abbiamo fatto assieme il viaggio per Londra, abbiamo condiviso un appartamento e incontrato nello stesso momento le nostre future fidanzate (diventate, poi, mogli). Anche quando siamo rientrati nel Dorset, siamo capitati nello stesso paese e nello stesso condominio”.

Certo, anche scrivere la biografia del tuo migliore amico non è qualcosa che si fa senza ansia. Jeff racconta di aspetti della vita di Mark che ha dovuto trattare con molta sensibilità, così come gli aneddoti di parenti ancora in vita, i traumi da abbandono e il rapporto difficile con il suo patrigno.

La loro è un’amicizia toccante, ed è con profonda sensibilità che Jeff parla del momento in cui è andato da Mark con fotografie e informazioni dettagliate sulla sua famiglia: “Sapevo che si sarebbe trattato di un’esperienza emozionante per lui e volevo quindi che avesse un bel po’ di tempo a disposizione. Abbiamo iniziato alle 8 di sera ed era già mezzanotte quando siamo arrivati all’ultima domanda. Non ci sarebbe neppure stata la necessità di farla. Mark sapeva benissimo che se avevo scovato tutte quelle fotografie, avrei necessariamente dovuto sapere qualcosa su suo padre”.

Questa storia commovente prende vita grazie a una combinazione di elementi: la ‘memoria fotografica’ di Jeff, i certificati di matrimonio e svariate fotografie. Molte di queste informazioni sono state rivelate a Mark sei anni fa. Jeff ricorda che Mark non possedeva molte fotografie della sua infanzia: “Quando gli ho mostrato una sua foto di quando era un bimbo di sette anni, sull’attenti in uniforme scolastica, è letteralmente impallidito. Non è facile lasciare Mark senza parole, eppure in quel momento non sapeva che dire”.

Jeff fa dei paragoni tra i momenti cruciali del libro e il modo in cui questi eventi hanno forgiato l’identità di Mark. Nonostante il loro fortissimo legame, anche Jeff deve ammettere di aver appreso molto sul suo migliore amico scrivendo questa storia: “Ho iniziato il libro come ricerca del padre di Mark, ma poi ho realizzato a metà percorso che il libro era incentrato sul rapporto tra Mark e la nonna. È stato cresciuto praticamente da lei, per almeno una decina d’anni. E proprio lui, quel piccolo chierichetto dallo sguardo angelico, avrebbe fatto di tutto per la sua nonna, e lei lo stesso per lui. Ho compreso che quando questa situazione è drasticamente cambiata, per Mark è stato un vero e proprio catalizzatore”.

Non è necessario conoscere Mark per godersi questo libro - Jeff lo descrive come “una biografia travestita da giallo”. Si svolge un po’ come uno degli episodi programma TV Chi ti credi di essere?, ma il fedele resoconto di Jeff aggiunge profondità e humour. Il libro accompagna il lettore in un viaggio alla scoperta delle radici, delle relazioni e delle ragioni di Mark. E anche se ci viene proposto uno sguardo ‘dall’interno’ del modo in cui Mark ha dato vita alla sua carriera nella cosmetica, Jeff non edulcora gli sforzi necessari che lo hanno portato fin lì:

“Non volevo mostrare una persona perfetta. Ha i suoi difetti, così come li abbiamo tutti, e anche il suo business ha avuto i suoi alti e bassi. Quello che volevo mostrare alle persone è che lui non è qualcuno che è diventato ricco e ha quindi deciso di fare svariate campagne: lui l’ha sempre fatto. Negli anni ‘70 era un hippy ambientalista, abbiamo manifestato assieme, e negli anni ‘80 dava una mano allo sviluppo di test per porre fine ai test sugli animali”.

Questa storia carica di emozioni non è solo il testamento della lunga e solida amicizia di Mark e Jeff, ma esplora anche l’importanza della famiglia e il significato di certi legami Ma soprattutto, pone una domanda: fino a che punto possiamo dar forma al nostro destino? Una cosa è certa: con questa avvincente testimonianza, guarderai alla strada che stai percorrendo con occhi completamente nuovi.

Dear John: The Road to Pelindaba. È stato lanciato per la prima volta nel Regno Unito il 23 settembre 2018 in occasione del Lush Showcase. Da oggi disponibile online e in tutti i nostri negozi in Italia. Un’amicizia sempre più forte, la creazione di profumi e un passato svelato. Libro in lingua inglese, con copertina rigida.

Commenti (0)
0 Commenti