Spese di spedizione GRATIS per ordini da 60€.

IN PRIMO PIANO

Come è nato il trattamento spa Karma

“Eravamo nei dintorni di Jaisalmer quando abbiamo incontrato Channan Khan che ci doveva presentare dei musicisti manganiyar. Siamo andati in giro con lui in macchina nel deserto del Rajasthan fino ad un villaggio bruciato dal sole. Eravamo seduti sotto l’unico albero presente nel giro di chilometri quando hanno iniziato ad arrivare i musicisti con i loro strumenti, alcuni su dei camion, altri in bici, altri spuntavano fuori dal deserto a piedi. Ognuno cantava la sua canzone tradizionale – canzoni sul proprio ambiente, canzoni di perdite, canzoni religiose e culturali e, ovviamente, canzoni d’amore.”

Sheema Mukherjee e Simon Richmond

 

È stato nella calura intensa dell’India che è germogliato il primo seme di un’idea per un nuovo tipo di trattamento spa. Alimentata dai viaggi dei musicisti Sheema Mukherjee e Simon Richmond, e annaffiata dalla musica dei nomadi manganiyar, e da quella dei bambini delle scuole e dei cantanti virtuosi bengalesi, questo seme ha portato il suo frutto. 

Spiega Hannah Lammiman, sviluppatrice di trattamenti Lush Spa: “Lush ha invitato due musicisti, Sheema Mukherjee e Simon Richmond, a viaggiare in lungo e largo per l’India per un viaggio ispirazionale. Durante il loro viaggio hanno lavorato con molti artisti, un po’ in tutti i posti dove sono stati. Tra tutte le persone che hanno incontrato sul loro cammino ci sono vari guru e insegnanti di massaggio, ed hanno sperimentato molti aspetti della cultura e del modo di vivere. Abbiamo voluto creare un trattamento Lush spa ispirato alla loro esperienza, nel quale le persone si sentono trasformate dal momento stesso in cui entrano.”

L’antica medicina nota come ayurveda ci insegna che la salute viene dall’armonia interiore, e dal vivere in armonia con l’ambiente che ci circonda. Questi principi appaiono già nelle antiche scritture sanscrite e in India sono ancora oggi ampiamente praticati. Li abbiamo applicati anche al trattamento Karma, nel quale due terapisti praticano in contemporanea un massaggio sincronizzato accompagnato da musica per trasportare il cliente in un viaggio attraverso le città torride del Kolkata e le profondità del deserto del Rajasthan, fino alle giungle umide del Kerala e le montagne maestose del Darjeeling. 

“In questo trattamento usiamo l’olio caldo” dice Hannah, “visto che la filosofia ayurvedica dice che oliare il corpo è buono per la salute e allunga la vita, aiuta a tenere lontane le malattie, i raffreddori, e a combattere lo stress e le pressioni.” Ispirandosi a queste pratiche, i due terapisti lavorano in sincronia e armonia per stimolare il flusso interno, anche conosciuto come “prana” o forza vitale. Nella tradizione ayurvedica, il prana permea il corpo ed si concentra in alcuni centri energetici, chiamati chakra. Secondo la medicina ayurvedica, quando stiamo male il flusso di questa energia vitale resta bloccato, o rallentato, e deve essere riequilibrato. 

I nostri terapisti spa che fanno il trattamento Karma usano una combinazione di meditazione, massaggi e stimolazione dei punti marma (o pressione) per ristabilire l’energia nel corpo e riportare l’equilibrio personale. Hannah spiega: “All’inizio del trattamento, uno dei terapisti lava i piedi del cliente, con gesti molto calmi, mentre l’altro prepara un cataplasma al profumo di Karma. Questo cataplasma viene applicato con pressioni forti sui punti chakra sulla parte posteriore del corpo mentre Sheema canta le note correlate ad ogni chakra. Questo aiuta a sincronizzare il corpo e ad allineare il soggetto. Dopo facciamo suonare delicatamente, una alla volta, delle campagne tibetane posizionate in una formazione piramidale intorno al corpo, per rilassare i muscoli e riordinare la mente. 

“Quando siamo presi dal turbinio della nostra vita quotidiana”, continua, “emettiamo delle vibrazioni a frequenza più alta. Noi cerchiamo quindi di abbassarle così che la persona possa continuare a lavorare e a fare le stesse cose, ma con un senso riequilibrato di calma, eleganza e scioltezza. Avere una mente più calma ed equilibrata ci dà la sensazione di essere più efficienti e di capire meglio quello che succede intorno a noi.”

Anche il marma – un’antica arte marziale indiana che si è anche evoluta in massaggio olistico – gioca un ruolo in questo trattamento, dove i terapisti lavorano sui punti marma dei piedi. Nel suo diario di viaggio, Sheema racconta la sua visita ad un guru molto popolare raccomandato dai locali. “Questo ‘dottor marma’ era ritenuto il migliore della regione e per manipolare il corpo usava soprattutto i piedi. Il massaggio dei punti marma lavora su 107 punti strategici del corpo che agiscono come centri energetici.”

Oltre al marma, nello sviluppare il trattamento Karma abbiamo tratto ispirazioni da altri tipi di massaggio, moderni e tradizionali. Anche il massaggio sincro abhyanga (anche noto come massaggio a quattro mani) nel quale due terapisti lavorano insieme sul corpo, è diventato parte integrale del trattamento, che esalta i benefici del massaggio e l’esperienza per il cliente. “Avere due terapisti che lavorano insieme migliora il flusso nell’organismo, mentre gli oli caldi aiutano il flusso del massaggio” spiega Hannah. L’importanza della sincronicità e la concentrazione sul ruolo dei terapisti rappresentano infatti una parte fondamentale dell’esperienza che Sheema e Simon hanno vissuto in India.”

Sheema ricorda, “La maggior parte delle volte i terapisti parlavano o ridevano durante il massaggio. Soltanto una volta ho trovato due terapisti che l’hanno azzeccata, con un massaggio sincronizzato con la stessa pressione, in un ambiente confortevole, e quella è stata un’esperienza davvero rigenerante. Quando è così, veramente ti perdi nella ‘danza’ dei terapisti, e la musica, e i profumi, e tutti i cinque sensi sono coinvolti.”

Hannah ha voluto assicurarsi che i terapisti che praticano questo trattamento nella Lush spa siano perfettamente sintonizzati tra di loro per creare ritmo e flusso. “I terapisti eseguono il trattamento in modo speculare”, spiega Hannah, “ma ad un certo punto si allontanano così che un terapista possa lavorare sulla testa e l’altro sui piedi. Ma anche qui, ognuno dei due terapisti guarderà comunque l’altro per creare l’armonia, come se fosse un’unica persona a lavorare, e per stabilire nella stanza un’intenzione.”

Oltre ad armonizzare i propri movimenti, i terapisti spa si uniranno al cliente nella meditazione durante il trattamento. “Prima di iniziare” spiega Hannah, “chiediamo al cliente di visualizzare una luce bianca che parta dai piedi e risalga lungo le ginocchia fino alla bocca dello stomaco, dove sono custodite le emozioni della persona. Crediamo che lavorare sullo stomaco aiuti a liberare dagli stress che sono intrappolati lì, per cui facciamo un massaggio profondo in quella zona man mano che anche i terapisti visualizzano questa luce bianca che si evolve lungo il corpo.”

Per assicurarsi che i terapisti possano lavorare in armonia per esaltare al massimo l’esperienza del cliente, Hannah ha fatto ricorso alla professionalità di un’insegnante della tecnica Alexander – un modo di imparare ad evolversi nella vita con consapevolezza. “Ci ha insegnato a stabilire un’intenzione nella stanza” spiega Hannah, “così i due terapisti penseranno più o meno alla stessa cosa, e si può veramente sentirli creare spazio nella mente e nel corpo del cliente. Ho avuto dei clienti che mi hanno detto ‘ho sentito questa cosa’ anche se noi non avevamo detto niente.”

Il trattamento culmina in una pratica shirodhara ispirata all’ayurveda, dove viene colato dell’acqua di cocco sul terzo occhio e lungo i capelli, per far sentire il cliente pienamente in pace. Il flusso spesso e viscoso dell’acqua di cocco crea un flusso meditativo sulle sopracciglia. “Il sirodhara è una terapia dell’organismo unica, derivata dall’antico sistema ayurvedico di medicina naturale che ha un effetto profondo sul sistema nervoso,” spiega Hannah. “Calma e rilassa all’istante e ripulisce la mente e i nervi, favorendo la chiarezza mentale e la concentrazione dopo il trattamento.” L’obiettivo è che il cliente si senta completamente rilassato, sia nel corpo che nella mente, quando il trattamento volge a termine. 

Tra i benefici fisici di questo trattamento c’è anche la riattivazione della circolazione e una migliore digestione. “Viviamo sommersi dai cellulari, messaggi e social media. Siamo sempre connessi, spiega Hannah. “Cerchiamo di tirare le persone fuori da questo ambiente. Se ti lasci andare in questo trattamento, il senso di rilassamento andrà avanti. Si tratta di riacquistare karma positivo per il proprio corpo.”

Il trattamento Karma sarà disponibile esclusivamente presso Lush Oxford Street a partire dal 19 marzo. Prenota chiamando aò numero +44 (0)207789 0001 o scrivendo a [email protected]

Commenti (0)
0 Commenti
Contenuti correlati (0)

Prodotti correlati

0 oggetti