IN PRIMO PIANO

Il nuovo Lush Spring Prize: di cosa si tratta?

Lush in collaborazione con Ethical Consumer, cooperativa di ricerca e consulenza, presenta un premio nuovo e unico nel suo genere volto a devolvere un importante riconoscimento a favore di progetti di rigenerazione sociale e ambientale.

La rigenerazione è un concetto chiave che si propone di portare oltre il sostenibile i mezzi di sussistenza e le economie, per far rivivere gli ambienti danneggiati. Lush Spring Prize nasce proprio al fine di supportare i progetti di rigenerazione, ovvero i sistemi e le pratiche olistiche volti a risolvere problemi ambientali, sociali ed economici; l’obiettivo è quello di ripristinare e ringiovanire, non semplicemente sostenere.

Il Lush Spring Prize si propone di supportare iniziative in cui l’energia, le risorse naturali e i materiali vengono conservati e utilizzati al fine di contribuire a uno sviluppo equo; l’obiettivo è quello di sostenere le comunità che lavorano e sviluppano iniziative in collaborazione, e non contro, la natura. Sono tanti gli esempi di come le persone possano vivere in armonia tra loro e con la natura, ma queste storie spesso non sono raccontate; il Lush Spring Prize si propone di dar voce a queste realtà e contribuire ad ampliare la conoscenza sensibilizzando l’opinione pubblica relativamente ai progetti di rigenerazione sociale e ambientale.  

I progetti più conosciuti sono quelli di “agricoltura rigenerativa” e di permacultura, quel sistema di funzionamento naturale virtuoso che nasce con l’obiettivo di arricchire gli ecosistemi locali e offrire alternative sostenibili all’agricoltura convenzionale. La rigenerazione può tuttavia essere applicata anche a progetti di solidarietà, di resilienza comunitaria, di generazione di risorse rinnovabili o di risanamento delle funzioni dell’ecosistema. Storie spesso non raccontate dai media e relegate esclusivamente ai margini della società. Per identificare e dare voce a queste realtà Lush Spring Prize istituisce un fondo di £200.000 (oltre 230.000), da suddividere in 11 premi all’interno di quattro principali categorie.

Chi può partecipare

Intentional projects

Una categoria volta a premiare idee nuove e potenzialmente rivoluzionarie nella loro fase iniziale, inferiore a un anno. La categoria prevede un massimo di cinque vincitori (con premi di £10.000), un aiuto volto a creare solide basi attraverso la condivisione di conoscenze.

I progetti vincitori potrebbero utilizzare il fondo per organizzare corsi di formazione o per esplorare progetti simili e già consolidati al fine di acquisire nuove prospettive.

Young projects

Una categoria aperta a gruppi e organizzazioni capaci di presentare progetti in fase di crescita, da 1 a 5 anni, che mirano ad ampliarsi o svilupparsi. Saranno scelti fino ad un massimo di 3 vincitori, ciascuno dei quali riceverà £25.000.

Established projects

Una categoria dedicata ai progetti di successo, capaci di resistere alla prova del tempo e che ispirano altri con il loro lavoro da più di cinque anni; appartengono alla categoria quei progetti che si propongono di diffondere ulteriormente la loro voce attraverso attività di sensibilizzazione, formazione o ospitando visite da altri gruppi. Il premio a disposizione è £25.000 e verrà assegnato ad un massimo di due vincitori.

Influence award

Una categoria volta a premiare attività di lobbying o di organizzazione di campagne a supporto di progetti di rigenerazione volte a influenzare la politica e l’opinione pubblica . Il premio di £25.000 si propone di finanziare lavori in corso o e lavori futuri.

Candidature

È possibile scaricare i moduli per la candidatura dal sito web ufficiale del Lush Spring Prize www.springprize.org. Le candidature chiudono il 28 febbraio 2017; un panel eterogeneo di giurati si riunirà a marzo e i vincitori saranno annunciati durante un’importante cerimonia di premiazione a maggio 2017. Sono ammesse candidature da ogni parte del mondo. 

Buona fortuna a tutti i partecipanti!

Se avete suggerimenti, domande o commenti per gli organizzatori: http://springprize.org/about/contact-spring-prize/.

Photos (clockwise from top of page): Paul Yeboah and Enoch Gadaffi harvesting moringa at the Ghana Permaculture Institute; saplings at Permaculture Research Institute Kenya; Ghana Permaculture Institute; Sombai taking photos of her farm in Utnoor, India. 

Commenti (0)
0 Commenti