IN PRIMO PIANO

L’orangotango è in pericolo e tu puoi aiutarlo: ecco come.

L’orangotango di Sumatra è in pericolo, stanno distruggendo la foresta, suo habitat naturale.

Una nuova campagna dell’associazione ambientalista Sumatran Orangutan Society (SOS), supportata da Lush, è stata lanciata per finanziare l’acquisto di 50 ettari di una piantagione di palme da olio a Bukit Mas, Sumatra. Con la riforestazione di questa terra, gli oranghi avranno spazio dove girovagare e vivere. Tutto incomincia con i fondi raccolti con il sapone Orangotango.

La campagna viene lanciata il 24 novembre 2017 (giorno del Black Friday)[24/11/17], e qui troverai tutte le risposte alle tue domande.

A chi verranno dati i soldi per l’acquisto della terra?

La Sumatran Orangutan Society (SOS) è un’associazione basata in Gran Bretagna che si occupa di tutela ambientale e conservazione. È impegnata in prima linea nello sviluppo e finanziamento di progetti per la protezione dell’orangotango e della foresta pluviale, oltre a svolgere campagne internazionali per denunciare le minacce che pesano sulle varie specie e il loro habitat. La sua organizzazione gemella, l’Orangutan Information Centre (OIC), è una ONG indonesiana con l’obiettivo di proteggere gli orangotango di Sumatra e il loro habitat. I fondi raccolti con la campagna verranno inviati a OIC che acquisirà la proprietà del terreno.

Perché l’Ecosistema del Leuser è così importante?

L’Ecosistema del Leuser compre 950.000 ettari di foresta primaria nel nord di Sumatra. Raggruppa molti diversi ecosistemi, tra cui praterie montane, fonti termali, foreste sempreverdi nelle pianure e laghi e fiumi di acqua dolce – oltre alle foreste torbiere che sono importantissime per gli ecosistemi per la loro capacità di assorbimento del carbonio.

Ci sono attualmente 4000 specie di piante nell’Ecosistema del Leuser, oltre a 380 specie di uccelli, di cui 50 sono endemiche (cioè vivono solo lì). Il 65% delle specie animali di Sumatra vive nell’Ecosistema del Leuser. È l’unico posto al mondo dove orangtango, tigri, elefanti e rinoceronti coesistono, e sono tutte specie a rischio di estinzione.

Qual è la principale minaccia per l’Ecosistema del Leuser?

L’agricoltura convenzionale è la principale minaccia per la foresta primaria. Tra queste ci sono le grandi piantagioni di palme da olio che circondano la foresta, oltre ad aziende di più piccole dimensioni che coltivano cacao, palme, arance, ecc. Negli ultimi anni le minacce più gravi sono inoltre gli impianti idroelettrici e geotermici che sottraggono grandi aree di foresta pluviale per la produzione di energia.

Perché SOS pensa che sia importante acquisire un’ex piantagione di palme da olio per riportarla allo stato di foresta?

I 50 ettari dell’ex piantagione si trovano a Bukit Mas, proprio sul bordo della foresta primaria. SOS crede nell’importanza di usare questi 50 ettari come zona cuscinetto così che diventi più difficile invadere la foresta. Inoltre, permetterà a questa zona attualmente priva di fauna selvatica di offrire un habitat, ricco di biodiversità, a molte specie a rischio di estinzione. La terra verrà restituita alla natura.

In cosa consiste il processo di riforestazione?

Le palme da olio verranno abbattute e sostituite con 20-30 specie indigene essenziali. Una volta che si saranno stabilite, offriranno ad altre specie il terreno ideale per proliferare. Piantare queste specie offrirà inoltre più habitat per uccelli e mammiferi, i quali, man mano che si sposteranno popolando questo territorio, daranno il proprio contributo con la dispersione dei semi. Nel tempo, questa terra tornerà ad essere una foresta ricca di biodiversità.

Qual è l’obiettivo di questa campagna?

  • Dare un esempio di cambiamento positivo – ridare questa piantagione alla natura, tra cui gli orangotango.

  • Serve a ricordare l’importanza dell’assorbimento del carbonio contro il cambiamento climatico – proteggere la foresta pluviale è essenziale per assorbire e trattenere il carbonio.

  • Sensibilizzare il pubblico sulla frammentazione di importanti ecosistemi causata dall’agricoltura intensiva.

  • Mettere in evidenza la complessità del problema che circonda l’olio di palma.

  • Ricordare che le piantagioni causano un problema di sfruttamento ed emarginazione delle popolazioni tribali indigene e della fauna selvatica.

Mi sono perso il sapone, che cosa posso fare per prendere sostenere questa campagna?

Per sostenere gli orango di Sumatra ed aiutare a proteggere la foresta pluviale, partecipa alla conversazione sui social media con l’hashtag #SOSsumatra e unisciti alla Sumatran Orangutan Society: https://www.orangutans-sos.org/join/

Commenti (0)
0 Commenti