Spese di spedizione GRATIS per ordini da 60€.

IN PRIMO PIANO

Oltre la sostenibilità: annunciati i vincitori del Lush Spring Prize 2018

16 maggio 2018. Dopo l’annuncio dei vincitori del Lush Spring Prize di quest’anno, sono stati premiati bellissimi progetti di rigenerazione ambientale e sociale provenienti da tutto il mondo.

Rigenerazione e pensiero d’avanguardia sono il fulcro del Lush Spring Prize, coordinato dalla Ethical Consumer Research Association. I premi, per un ammontare di 200.000 sterline (circa 230.000 euro), sono stati assegnati a 11 progetti di rigenerazione sociale e ambientale che si spingono oltre il concetto di “sostenibile”, suddivisi in quattro categorie.

I progetti sono stati scelti per il loro impegno nella rigenerazione, ovvero lo sviluppo di sistemi con cui gli uomini possano vivere in armonia fra di loro e con la natura. Questi progetti stanno creando risorse rinnovabili, stanno ripristinando gli ecosistemi, stanno alimentando la solidarietà, migliorano la salute, l’integrità, e la capacità di recupero.

Anna Clayton di Ethical Consumer dichiara: «Lo Spring Prize premia i progetti che sfidano la percezione sociale e che sfidano ogni avversità per rigenerare i territori di cui sono parte».

Il Lush Spring Prize è stato lanciato come premio pilota l’anno scorso, nel 2017, con l’obiettivo di sfidare i sistemi degenerativi diffusi in tutto il pianeta, e di dare l’esempio mostrando modi migliori di produrre, con i quali non si esauriscono le risorse e le persone non vengono sfruttate.

Avendo avuto un grande successo, è stato istituito come premio annuale con la speranza di dare maggiore visibilità ai pionieristici movimenti di rigenerazione e magari ispirare singole persone, gruppi e comunità a seguire questa strada risando gli ambienti degradati.

A partire dalle oltre 300 candidature iniziali una giuria di esperti in temi di rigenerazione - reti di ecovillaggi e permacultura, per esempio - ha scelto i vincitori del Lush Spring Prize, annunciati il 16 maggio 2018.

Ecco i vincitori di ogni categoria:
1 - Intentional Projects; 2 - Young Projects; 3 - Established Projects; 4 - Influence Awards.

Per idee e progetti avviati da massimo un anno.

Terrena

Terrena è un piccolo programma di rigenerazione di iniziativa popolare che prevede di sviluppare un complesso di giardini di semi. È nato in Bolivia a causa della drastica diminuzione di sementi biologiche.

Con la speranza di sviluppare ulteriormente l'impresa, il team sta organizzando una cooperativa di sementi per creare giardini di semi. Inoltre sta pianificando lo sviluppo di un programma di formazione unico che possa insegnare agli aspiranti produttori a fare lo stesso e come gestire in prima persona cooperative di semi.

Jewels in the Desert

Per circa mezzo secolo il popolo Sahrawi è stato costretto a vivere nel deserto del Sahara confinato in remoti campi profughi. Il collettivo internazionale ‘Surplus Permaculture Design’ ha avviato un progetto rivoluzionario, Jewels in the Desert, con l’obiettivo di sovvertire questa grave situazione attraverso la rigenerazione dei terreni, la creazione di ecosistemi di imprese sostenibili e coinvolgendo le nuove generazioni.

Guaracy

In tutto il Brasile le innumerevoli comunità indigene e altre persone senza terra, avendo accesso limitato ai servizi di base, sono state costrette ad abbandonare gli insediamenti dei loro avi e migrare nelle città. Ma un gruppo di giovani dell’insediamento Ho Chi Minh vuole cambiare tutto questo con Guaracy, un piano agricolo agroecologico volto a migliorare la condizione di queste comunità.

AAQ - Agentes Agroflorestais Quilombolas (Quilombolas Agroforestry Agents)

È stata fondata nel 2017 da 20 giovani membri che vivono in Brasile nei territori dei Quilombo, a Santa Rosa dos Pretos. Proprio qui sono nati gli AAQ per far fronte alla Vale S.A., una società mineraria che nell’arco di 40 anni ha ridotto in modo drammatico la quantità di risorse naturali presenti nella regione.

La coordinatrice Josicléa Pires da Silva ha dichiarato che il premio di 10.000 sterline dell’Intentional Projects Award aiuterà la sua comunità a rigenerare la foresta di Igarape Simauma, che costeggia l’acqua, piantando essenze arboree native.

«Rigenerazione significa dare nuova vita a ciò che è a pochi passi dalla fine, alle risorse idriche che stanno prosciugandosi, alla terra che muore. Fino a quando c’è rigenerazione, c’è vita», ha spiegato.

Young Projects

Per gruppi o organizzazioni che hanno da 1 a 5 anni di vita.

Malawi Schools Permaculture Clubs

La Malawi Schools Permaculture Clubs (MSPC) sta coinvolgendo i giovani delle comunità rurali del Malawi per insegnare loro le tecniche di permacultura con cui migliorare la qualità della vita - non solo la loro, ma per tutta la comunità.

IPEN

L’International Permaculture Education Network (IPEN), giocando un ruolo centrale nell’ambito delle risorse e nella trasmissione di informazioni con cui supporta gli eco-agricoltori di tutto il mondo, sogna per i suoi membri uno stile di vita più sostenibile e di migliorare le prospettive del pianeta attraverso un’educazione alla permacultura.

AgroEcoPolis

Il Governo greco, a seguito della crisi di debito del Paese, ha imposto rigide misure di austerità che stanno avendo un impatto pesante sulla vita e sul benessere dei cittadini. Ma un raggio di luce sta squarciando le tenebre da quando una ONG greca - la AgroEcoPolis - ha iniziato a ispirare un cambiamento positivo sostenendo le persone in prima linea nella produzione alimentare.

Established Projects

Per progetti o organizzazioni che hanno lavorato con successo per più di 5 anni per ispirare le persone e aprire il dialogo.

SOIL

SOIL (Sustainable Organic Integrated Livelihoods), un gruppo ecologista e igienista di Haiti continua i suoi sforzi per dare una mano a fermare l’incontrollabile spirale di emergenza sanitaria in cui versa il Paese. La chiave del suo successo? Trasformare i rifiuti in un ricco compost biologico.

«Per SOIL la rigenerazione è il cuore pulsante di tutto quello che facciamo», dice il dottor Sasha Kramer, direttore esecutivo e co-fondatore dell’organizzazione. «Riteniamo che i rifiuti possano essere trasformati per rigenerare e dare nuova vita, anziché continuare a propagare malattie e favorire il degrado».

Center for Justice and Human Rights of the Atlantic Coast of Nicaragua (CEJUDHCAN)

Le popolazioni indigene di tutto il Nicaragua stanno affrontando nelle loro terre l’invasione più aggressiva che abbiano mai vissuto in tempi recenti. Respingere facendo valere i propri diritti, così si può riassumere quello che fa il Center for Justice and Human Rights of the Atlantic Coast of Nicaragua, premiato per l’incredibile lavoro svolto con successo per difendere il proprio popolo e dargli forza di determinazione.

Influence Award

Per attività di lobbying o organizzazione di campagne a supporto di progetti di rigenerazione volte a influenzare la politica e l’opinione pubblica.

Amrita Bhoomi

Gli effetti dell’agricoltura industriale indiana, concentrata sulla monocultura e sull’utilizzo di sostanze chimiche sintetiche, si sono fatti sentire sia a livello sociale che ambientale. Per invertire la rotta c’è Amrita Bhoomi, un centro training di agroecologia contadina che sta riportando il sistema alimentare del Paese verso la biodiversità e la sostenibilità ecologica.

African Biodiversity Network

A maggio 2017 la Commissione Africana sui Diritti dell'Uomo e dei Popoli (ACHPR) ha approvato un testo legislativo che ha letteralmente scritto la storia conosciuto come ‘Resolution 372’, che promette di salvaguardare i siti e territori sacri nel continente. L’African Biodiversity Network (ABN) è stato uno dei motori della petizione per questa modifica legislativa.

L’ABN è stato istituito alla fine degli anni ‘90 attraverso l’‘African Group’ - composto da politici influenti - e registrato come trust nel 2010. Oggi ha 36 partner attivi sparsi in 12 Paesi dell’Africa e custodisce una notevole quantità di iniziative regionali, tra cui l’Alliance for Food Sovereignty in Africa (AFSA).

Scopri di più sui vincitori di quest’anno a questo link, o clicca qui per saperne di più sul concetto di rigenerazione.

Commento (1)
1 Commento

circa 2 anni fa

Compro Lush anche per questo: non solo cosmetici etici e meravigliosi, ma anche tante iniziative come questa che fanno sperare in un mondo migliore! Avanti così! :-)