Spese di spedizione GRATIS per ordini da 60€.

IN PRIMO PIANO

Sala Diritti umani

I diritti umani riguardano tutti noi. Partecipa a una serie di laboratori, proiezioni e discussioni condotti da attivisti e organizzazioni benefiche, oppure scegli il percorso a piedi attraverso la città di Londra per vedere in che modo i tuoi diritti e quelli altrui vengono pregiudicati e cosa puoi fare per opporti.

 

Ecco chi troverai nella Sala Diritti umani

Collettivo serigrafico DSFL
DIY Space For London è un centro sociale gestito in cooperativa, situato in South London, proprio all'uscita di Old Kent Road. Offriamo strutture creative, luoghi di incontro e spazi sociali a basso costo, oltre a spazi per proiezioni, discorsi e performance. DSFL eseguirà serigrafie su diversi oggetti. Puoi scegliere il disegno e l'oggetto su cui eseguire la serigrafia. 

Radical Badges
Scopri lo strumento di principale attivismo nella storia delle proteste che trasforma una persona in un cartello vivente in grado di promuovere temi davvero importanti! Radical Badges, con sede a Londra, realizzerà tesserini per i gruppi di sensibilizzazione, oltre ad alcuni dei propri modelli, per celebrare la storia delle proteste e dei diritti umani.  Puoi anche venirci a trovare e disegnare il tuo modello: lo realizzeranno dal vivo e lo potrai indossare con orgoglio!

London Co-operative Housing Group
Il London Cooperative Housing Group è un'organizzazione di base popolare per gli inquilini di cooperative a Londra.

Radical Housing Network
Il Radical Housing Network è composto da gruppi che lottano per la giustizia abitativa, con sede a Londra. 

DIY Space for London
DIY Space For London è un centro sociale gestito in cooperativa. Offre strutture creative, luoghi di incontro e spazi sociali a basso costo, oltre a spazi per proiezioni, discorsi e performance. 

Women Against Rape
Women Against Rape è un gruppo multirazziale, fondato nel 1976, che è riuscito con successo a promuovere modifiche alla legislazione quali la trasformazione in reato dello stupro all'interno del matrimonio, a creare importanti precedenti legali e a ottenere risarcimenti per molte vittime. 

Black Women's Rape Action Project
Il Black Women’s Rape Action Project è stato fondato nel 1991 per ottenere giustizia per le donne di colore e mettere in evidenza la particolare discriminazione di cui sono vittime. Questa organizzazione multirazziale ha impedito la deportazione di molte sopravvissute agli stupri. 

Sisters Uncut
Sisters Uncut è un gruppo femminista ad azione diretta che difende servizi essenziali contro le violenze domestiche. È aperto a tutte le donne (transgender, intersex e cisgender) e a tutte le persone non binarie, senza genere e gender variant. 

Mermaids
Formata nel 1995 da un gruppo di genitori riunitisi per affrontare i consolidati problemi di genere che interessavano i propri figli, Mermaids si è evoluta ed è cresciuta per rispondere alle richieste e offrire risorse adeguate ai giovani, alle loro famiglie e a chi si prende cura di loro, ma anche ai professionisti che lavorano con giovani gender variant.

Condividilove
Condividilove è un progetto di comunicazione sociale basato su meccanismi di condivisione sul Web e sui social media che continua a chiedere pari diritti per le coppie di ogni orientamento sessuale. Di recente Condividilove ha preso parte con successo alla campagna che chiedeva allo Stato italiano di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso nel giugno del 2016.

Fundación Daniela (Spagna)
Siamo un'organizzazione no-profit il cui obiettivo principale è mettere fine alla discriminazione di cui sono vittime i bambini e gli adolescenti transgender. Ci impegniamo a sensibilizzare l'opinione pubblica e a cancellare gli atteggiamenti di condanna e discriminazione mostrati nei confronti di questi giovani, creando una rete di professionisti specializzati in grado di trattare i nostri bambini senza pregiudizi o come dei malati. 

Artemisszió Foundation (Ungheria)
La Artemisszió Foundation è attiva fin dal 1998 come organizzazione no-profit di interesse pubblico per la promozione del dialogo interculturale. La missione della fondazione è offrire a una fetta di società quanto più ampia possibile l'opportunità di partecipare ad attività di sviluppo delle competenze che rafforzino le relazioni interpersonali, migliorino la comunicazione e le abilità di risoluzione dei conflitti e che contribuiscano allo sviluppo di tolleranza, comprensione reciproca e cooperazione.

La nostra priorità è promuovere le pari opportunità e contrastare l'esclusione sociale per i gruppi socialmente svantaggiati come i disoccupati, gli abitanti delle zone rurali, i rom e gli immigrati. Ponendoci questo obiettivo, organizziamo e gestiamo i nostri programmi di mobilità per i giovani, forniamo corsi di formazione a professionisti del settore sociale e ai giovani, e svolgiamo ricerche, specialmente nell'ambito della comunicazione interculturale. Inoltre gestiamo e coordiniamo programmi che consentono l'integrazione dei soggetti socialmente svantaggiati e stiamo attualmente partecipando a un progetto con lo scopo di integrare i richiedenti asilo in Ungheria.

All Out
All Out sta costruendo un mondo in cui nessuno dovrà sacrificare la propria famiglia o la propria libertà, sicurezza o dignità per colpa di ciò che è o di chi ama.  All Out porta il potere popolare all'interno del movimento globale per l'amore e l'uguaglianza. Presentiamo petizioni ai leader mondiali e alle organizzazioni globali mentre adottiamo tattiche creative, online e offline, per portare avanti la lotta per i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e trans. Qui di seguito troverai alcuni punti chiave della nostra campagna. 

Reprieve
Reprieve è una piccola organizzazione composta da difensori dei diritti umani coraggiosi e impegnati. L'organizzazione è stata fondata nel 1999 dall'inglese Clive Stafford Smith, avvocato per i diritti umani, e fornisce assistenza legale e investigativa gratuita ad alcune delle persone più vulnerabili al mondo: britannici, europei e cittadini stranieri a rischio di esecuzione, oltre alle vittime delle violente politiche antiterroristiche di alcuni Stati: consegna, tortura, detenzione ed esecuzione extra giudiziaria.

I nostri legali e investigatori sono supportati da una comunità di persone provenienti da tutto il mondo, unite dalla fiducia nei diritti umani e nella giustizia. Insieme lottiamo per le vittime di abusi estremi ai diritti umani, combinando pressione pubblica e azioni legali.

Difendiamo i nostri clienti nei tribunali di tutto il mondo e collaboriamo con i media per sostenerli, promuovendo il dibattito pubblico sulle questioni legate ai diritti umani. Chiediamo agli USA e ai loro alleati europei di rispettare i massimi standard nella loro risposta verso i crimini estremi e utilizziamo controversie strategiche per realizzare cambiamenti sistemici.

La nostra sede è a Londra, dove attualmente stiamo lavorando per oltre 100 persone condannate alla pena di morte in 17 Paesi e per 7 uomini detenuti nel campo di prigionia di Guantánamo. Siamo inoltre attivi nella lotta contro gli attacchi con missili-drone guidati dagli Stati Uniti in Pakistan e Yemen. Abbiamo la visione di un mondo libero da esecuzioni, torture e detenzioni senza un giusto processo.  

Empty Cages Collective
L'Empty Cages Collective è un progetto mirato a creare un movimento in Inghilterra, Galles e Scozia che contrasti il complesso industriale carcerario e organizzi un modo libero da prigioni. 

Counselling for Social Change
Counselling for Social Change offre uno spazio acritico e riservato dove parlare di qualsiasi problema che interessi la tua vita e il tuo lavoro. Operiamo in un'atmosfera empatica e solidale per aiutarti a superare le sfide che la vita ti presenta. 

Police Spies Out of Lives
Police Spies Out of Lives è un gruppo di sostegno che svolge iniziative di sensibilizzazione per mettere fine agli abusi sessuali e psicologici sugli attivisti e su altri soggetti ad opera di agenti di polizia sotto copertura. 

Reel News
Reel News è un video collettivo di attivisti, creato per pubblicizzare e condividere informazioni su campagne e lotte stimolanti, non solo nel nostro Paese ma in tutto il mondo. 

Bridges Not Walls
Il 20 gennaio 2017 si è tenuta la cerimonia di giuramento per l'insediamento di Donald Trump come 45° presidente degli Stati Uniti d'America. Quel giorno, Bridges Not Walls ha esposto striscioni sui ponti di tutto il Paese e del mondo per mandare un messaggio semplice, chiaro e ricco di speranza. Nella Sala Diritti umani troverai un film che racconta questo evento. 

Justice 4 Domestic Workers
Justice 4 Domestic Workers è un'organizzazione di autosostegno e di base composta da lavoratori domestici di varie nazionalità immigrati nel Regno Unito, e fondata il 15 marzo 2009. Il nostro obiettivo è dare ai lavoratori domestici immigrati la possibilità di esprimersi e manifestare la propria opposizione contro le discriminazioni, le disuguaglianze, la schiavitù e ogni forma di abuso. Dimostriamo di essere più forti insieme. 

Disabled People Against Cuts
Disabled People Against Cuts è un'organizzazione che accoglie tutti coloro che credono nell'uguaglianza e nei diritti umani anche per i disabili. L'organizzazione è a disposizione di tutti coloro che rifiutano di rimanere in silenzio di fronte alle ingiustizie che i ricchi politici perpetuano nei confronti dei normali cittadini e delle loro vite. 

Black Activists Rising Against Cuts
Black Activists Rising Against Cuts ha quattro obiettivi principali: condurre campagne e difendere posti di lavoro e servizi, evidenziare l'impatto sproporzionato e negativo della riduzione della spesa pubblica sulle comunità di colore, offrire una piattaforma di protesta per la lotta contro i tagli e collaborare e creare alleanze con tutti coloro che sono vittime di simili attacchi. 

OVADA Exhibition
OVADA punta a sviluppare arti visive di alta qualità nella regione sud-orientale offrendo un programma vario e interdisciplinare con mostre, eventi e programmi educativi inclusivi che portino alla creazione di un nuovo pubblico. 

Resistance! Mostra History of Resistance della Protest Academy
Vieni nella Sala Diritti umani per viaggiare nel tempo, conoscere le proteste e i movimenti sociali e lasciarti coinvolgere in prima persona nella realizzazione dei cambiamenti sociali. Avrai anche l'opportunità di imparare a creare archivi personali.                                         

Resistance! è un archivio in evoluzione che punta a raccontare 25 anni di movimenti a favore del cambiamento sociale, dalle proteste degli anni '90 contro la costruzione delle strade e a favore dei diritti degli animali, fino alle occupazioni e agli insediamenti abusivi, dai diritti dei disabili e le proteste contro la violenza domestica, fino al movimento LGBTQI e al femminismo, dai movimenti contro la guerra e il razzismo fino all'anticapitalismo e alla giustizia climatica, e molto altro ancora...

Si tratta di un'occasione rara per vedere brochure, volantini, manifesti, ritagli di giornale, forme d'arte, striscioni, video e oggetti di disobbedienza direttamente dalla prima linea delle proteste per il cambiamento, tutti riuniti sotto un unico tetto, raccolti da coloro che fanno parte in prima persona dei movimenti qui indicati.

Land Is Life (Nord America)
I popoli indigeni rappresentano il 5% della popolazione globale e parlano il 60% delle lingue al mondo. Dove continuano a mantenere il controllo sulle terre e i territori che appartenevano ai loro antenati, rimane intatto anche l'80% della biodiversità mondiale.

Ora che la comunità globale si trova ad affrontare alcuni dei problemi mondiali più urgenti, come il cambiamento climatico, la distruzione degli ecosistemi, la sicurezza alimentare, la povertà globale e i diritti delle donne, è fondamentale che il mondo riconosca che senza coinvolgere gli indigeni queste sfide saranno difficili, se non impossibili, da superare. Per millenni gli indigeni hanno sviluppato modi di vita sostenibili che non sono basati sul profitto ma sullo scambio con la natura. Oggi che vediamo il continuo modificarsi del clima e i pericoli che minacciano le nostre risorse comuni, dobbiamo riconoscere che ciò che accade nella foresta influenza tutto il pianeta.

Land Is Life fornisce assistenza diretta alle comunità indigene più ignorate, e i coordinatori locali riescono a destinare piccoli fondi flessibili in base alle esigenze in evoluzione alla base del movimento.

Umi Selah Dream Defenders (Nord America)

In qualità di difensori del sogno di Martin Luther King, Dream Defenders Nord America è il sollevamento di comunità in lotta, che vuole cambiare la cultura con un'organizzazione trasformativa.

Crediamo che la nostra liberazione debba partire dalla distruzione dei sistemi politici ed economici basati su capitalismo e imperialismo, oltre che sul patriarcato. Riteniamo che le persone vengano prima del profitto, e per citare Martin Luther King, che la resistenza non violenta sia "l'unico metodo, moralmente e praticamente valido, a disposizione delle persone oppresse nella loro lotta per la libertà". 

Siamo fondamentalmente impegnati nella non violenza come metodo di lotta contro un oppressore violento. Vogliamo mettere immediatamente fine allo stato di polizia e all'uccisione delle persone nere, delle altre persone di colore e di altri popoli oppressi negli Stati Uniti, chiediamo il rilascio immediato dei 2,5 milioni di prigionieri della lotta degli Stati Uniti contro i poveri, e processi con giurie composte da nostri pari.

Vogliamo mettere immediatamente fine a tutte le guerre di aggressione (nazionali ed estere), chiediamo una democrazia equa, che tuteli il diritto di voto per tutti, che offra un'istruzione pubblica gratuita e completamente finanziata dallo Stato a disposizione di tutti, che insegni la vera storia e il nostro ruolo nella società odierna, e vogliamo che il controllo di terre, cibo, alloggi, istruzione, giustizia, pace e tecnologia venga affidato alle comunità. Vogliamo di più. Ci meritiamo di più. Ci organizzeremo, formeremo, agiremo e vinceremo.

Center for Prisoner Rights (Giappone)
Il Center for Prisoners’ Rights (CPR) è stato fondato nel marzo del 1995 come prima organizzazione non governativa giapponese specializzata nella riforma delle carceri. Il nostro obiettivo è riformare le condizioni carcerarie in Giappone secondo gli standard internazionali per i diritti umani e abolire la pena di morte.

Cerchiamo violazioni dei diritti umani perpetrate nelle prigioni giapponesi e le divulghiamo pubblicamente sia a livello nazionale sia all'estero, offriamo consulenza legale ai detenuti e se necessario forniamo assistenza legale attraverso degli avvocati. Studiamo gli standard internazionali per i diritti umani nel settore delle riforme carcerarie, li presentiamo al Giappone e promuoviamo la ratifica dei trattati internazionali per i diritti umani.

Inoltre, pubblichiamo quattro o cinque volte l'anno una newsletter che include controversie sulle prigioni, rapporti sulle visite alle prigioni estere e comprende seminari che teniamo più volte l'anno. Questa newsletter viene spedita a circa 5.000 persone, tra cui detenuti e familiari, avvocati e ricercatori. 

Tour a piedi

Mettiti in moto, nel vero senso del termine: partecipa a uno dei tour a piedi per esercitare il corpo e la mente. I tour partono fuori dalla Sala Diritti umani: all'interno troverai maggiori informazioni al riguardo.

Queer Tours of London con Dan Glass
I "Dilly Boys" di Piccadilly Circus e il loro codice di corteggiamento con le mani considerato fuorilegge, il Gay Liberation Front e la sua lotta per il riconoscimento che ha portato alla creazione della "Pride Parade", gli epicentri delle rivoluzionarie attività queer nelle comuni di Bethnal Green, Earls Court e Notting Hill; l'"Hankie Code", il "famoso orinatoio" del Teatro Adelphi e l'attività sessuale underground dei teatri londinesi. Ciò che siamo oggi è il frutto di tutto questo.

Ma la storia del movimento LGBTQI ha importanza oggi che i membri della comunità LGBTQI hanno diritto al matrimonio, ai figli, a entrare nell'esercito e a diventare capi della Barclays Bank? Non è forse vero che oggi tutte le persone LGBTQI sono completamente libere? No!

Solo negli ultimi cinque anni, il 25% dei nostri locali notturni è stato chiuso, l'informazione e i servizi di prevenzione contro l'HIV continuano subire tagli, mentre ogni settimana registriamo cinque nuove diagnosi di HIV. Inoltre, vi è la crescente popolarità delle richieste di eliminazione dei programmi di educazione sessuale LGBTQI, già esigui, presenti nelle scuole, i crimini dell'odio colpiscono una persona su dieci nella nostra comunità, spesso abbandonata sanguinante in un vicolo, gli immigrati LGBTQI continuano a essere emarginati, e ancora non abbiamo un piano per gli alloggi, un museo o un centro comunitario dedicati alle persone LGBTQI. Nel frattempo, i partiti politici di destra in crescita continuano a prenderci di mira nella loro propaganda elettorale, mentre i dati confermano che un quarto dei giovani senza fissa dimora nel Regno Unito appartiene proprio alla comunità LGBTQI. Non dimentichiamo la recente chiusura dei servizi per la sanità mentale destinati alla comunità LGBTQI di Londra. Sommiamo tutto e avremo un bel ritratto della comunità LGBTQI odierna in Gran Bretagna.

Per questo, alcuni di noi recentemente si sono riuniti e hanno deciso di portare in vita la storia delle nostre comunità, ricca di amore, vita e lotte, con i Queer Tours of London, ciascuno della durata di un'ora. Aspetta fuori dalla Sala Diritti umani per partecipare a uno dei due tour che si tengono ogni giorno. 

East End Walks con David Rosenberg
East End Walks è specializzata nell'organizzazione di tour nella storia sociale radicale di Londra, in particolare nell'East End, una zona in cui le ondate successive di immigrazione hanno contribuito a rendere la città quella che è oggi. Questi tour riportano in vita la memoria di persone e luoghi della zona, in particolare per quanto riguarda gli anni '80 del diciannovesimo secolo, quando gli ebrei arrivavano numerosi dall'Europa dell'Est, fino agli anni '30 del ventesimo secolo, quando si sono uniti agli abitanti non ebrei dell'East End per cacciare l'Unione britannica dei fascisti di Oswald Mosley in occasione della Battaglia di Cable Street.

East End Walks realizzerà un tour su misura della durata di un'ora in quest'area e nei suoi numerosi punti d'interesse storico radicale. Aspetta fuori dalla Sala Diritti umani per partecipare a uno dei due tour al giorno! 

Registi e proiezioni
Film e documentari in grado di farci aprire gli occhi, che rivelano le lotte sociali in corso nel mondo e in che modo il potere del cinema può fare la differenza.

Domestic Extremist
In occasione del Lush Summit 2017, il videoreporter Jason Parkinson mostrerà un'anteprima del suo documentario Domestic Extremist, una pellicola che documenta la storia di sei giornalisti messi sotto controllo dalla polizia.

Nel novembre del 2014, sei giornalisti e membri della National Union of Journalists (NUJ) hanno rivelato di essere in un database di Estremisti nazionali e di aver visto le prove dei dati su di loro che erano stati inseriti nel database. Jason è uno dei giornalisti finiti nel database solo per aver svolto il proprio lavoro.

La pellicola documenta la storia di sei giornalisti messi sotto controllo dalla polizia, esamina l'impatto che ciò ha avuto su di loro a livello professionale e personale, poiché sapevano di essere controllati nello svolgimento del proprio lavoro, e anche le implicazioni che questo controllo ha sulla libertà di stampa e la democrazia nel Regno Unito.

Vi sono anche alcune prove che fanno pensare a controlli che esulano della sfera professionale. Questo è venuto alla luce nelle udienze iniziali dei "principali partecipanti" della Pitchford Inquiry, mirata a esaminare le prassi delle indagini sotto copertura nei confronti dei gruppi di protesta.

La pellicola segue poi il procedimento legale da parte di Shamik Dutta di Bhatt Murphy Solicitors, che ha messo in dubbio la legalità dei documenti nelle mani della polizia e di questo controllo sui giornalisti.

Generation Revolution
Generation Revolution porta sullo schermo la potente storia di una nuova generazione di attivisti di colore che sta cambiando il paesaggio sociale e politico nella capitale e al di fuori di essa. Questo lungometraggio-documentario segue un'interessante nuova razza di organizzazioni, come i London Black Revolutionaries (o "Black Revs"), che prediligono azioni dirette, clamorose, turbolente, The R Movement che sfida l'immagine di attivisti politici "seri e compassati" e The Black Dissidents, una nuova organizzazione che desidera portare avanti la lotta contro l'oppressione in termini di razza, classe e sesso.

La pellicola è un vivido ritratto dell'evoluzione dei nostri protagonisti attraverso prese di coscienza, rivelazioni e, talvolta, delusioni, sia sul piano personale sia su quello politico. Generation Revolution offre uno sguardo nuovo e originale sul percorso gratificante ma difficile che gli attivisti devono compiere nella ricerca della liberazione personale, sociale e politica. Questa pellicola servirà da piattaforma di lancio per dibattiti sui temi sociali che oggi riguardano le giovani comunità di colore nel Regno Unito. A Londra i giovani mostrano già vivo interesse verso un dibattito attivo su molte delle idee trattate nella pellicola, come la crisi dei senzatetto, la "gentrificazione" e il razzismo. In occasione dell'uscita ufficiale della pellicola, organizzeremo proiezioni per numerosi spettatori, con sessioni di domande e risposte e dibattiti con i registi e i contributor di questo documentario.

Wotever DIY Film Festival
Vieni a conoscere il lavoro del Wotever DIY Film Festival. Creato nel 2012, la mission del festival è di mostrare i migliori film "fai da te", a costo ridotto o insistente della comunità LGBTQIA+.

Il festival fa parte di Wotever World, un collettivo di artisti, performer e attivisti queer con sede a Londra. Il Bar Wotever, ospita ogni settimana presso la Royal Vauxhall Tavern un regolare programma di eventi.

A partire dal nostro esordio nel 2012, quando il festival era un evento di una sola sera, siamo riusciti a trasformarlo in un programma annuale di proiezioni e laboratori, che culmina in un festival di due giorni. Nel 2014 e nel 2015 ci siamo trasferiti presso lo splendido Cinema Museum, mentre l'evento del 2016 si è tenuto il 3 e il 4 settembre presso il DIY Space for London.

Proiettiamo le migliori pellicole (e le più economiche) realizzate da registi, professionisti e artisti amatoriali pieni d'entusiasmo della comunità queer per dimostrare che non c'è bisogno di spendere molto per fare una bomba di film. Inoltre, lavoriamo costantemente per migliorare l'inclusione e l'accessibilità, e crediamo che tutti debbano essere in grado di realizzare e vedere film, indipendentemente dal budget a loro disposizione.

Commenti (0)
0 Commenti