IN PRIMO PIANO

Sotto il vestito, niente: ecco perché il futuro della cosmesi è nudo.

Per divertirsi non sempre è necessario togliersi i vestiti. Mettere però a nudo la tua routine di bellezza è un modo davvero fantastico per dare una mano concreta all’ambiente.

Sono le 7 di mattina, ti alzi dal letto e ti fiondi in bagno. Quante confezioni ti passano tra le mani in quei pochi istanti, quanto ne ricicli, e quante addirittura ne butti via nell’indifferenziata? Il dentifricio, il gel doccia, lo shampoo, il balsamo, lo scrub per il corpo, il mascara, l’eyeliner, la boccetta di fondotinta, il vasetto di styling per capelli, il deodorante… e chi più ne ha più ne metta!

Anche in un lasso di tempo relativamente breve, noi esseri umani entriamo in contatto con plastica e imballaggi praticamente di continuo. Ma c’è dell’altro: le confezioni che acquistiamo vengono spesso buttate via subito dopo che sono state aperte. Infatti, stando a quanto affermato da Mintel, è così che fa il 42% dei consumatori. Un dato sconcertante, tanto più se si considera che un pezzo di plastica impiega fino a 500 anni a decomporsi.

Motivo per cui ridurre la quantità di packaging dei prodotti Lush è un fattore trainante nell’invenzione di nuovi prodotti: già da ora e sempre di più in futuro vedrai tutta una serie di cosmetici completamente nuovi.

Per Mark Constantine, inventore di prodotti e co-fondatore, «proporre ai nostri clienti un servizio personalizzato è la miglior pratica ambientale. Aiutandoti a trovare il prodotto giusto per le tue necessità, tu fai un acquisto con il miglior rapporto qualità/prezzo, noi avremo un cliente fedele, il consumo di prodotti e confezioni inutili diminuisce, e non si sprecano più soldi».

Comprare quello che ti serve, dicendo di no ai prodotti confezionati, significa meno rifiuti, in assoluto, e in particolare nelle discariche. Una persona, in media, butta via all’anno 50 rasoi usa e getta. Basta passare ad alternative riutilizzabili per evitare che tonnellate d’immondizia vadano in discarica, e contribuire a ridurre la quantità di rifiuti che ogni giorni finiscono in mare.  

Non solo, ti farà anche risparmiare soldi! Del prezzo che paghi per un prodotto, il 16% in media corrisponde al costo della confezione. Metti quindi a nudo la tua routine di bellezza… massima resa, minima spesa! Anche perché, se ci pensi un attimo, pagare di più ti dà solo il grande privilegio di riciclare un pezzetto di plastica (nel migliore dei casi).

Commenti (0)
0 Commenti
Contenuti correlati (0)

Prodotti correlati

0 oggetti