Il confezionamento e la spedizione degli ordini sono momentaneamente sospesi. Scopri tutto qui

IN PRIMO PIANO

Tutto sul sapone: come lavare le mani nel modo corretto

Ti stai chiedendo come lavarsi le mani, cosa contiene un sapone e come fa a eliminare lo sporco che si deposita sulla pelle? Tutto merito della sua particolare composizione: è fatto di piccole molecole capaci di circondare una a una sia le particelle oleose in eccesso che le impurità facilitandone l’eliminazione con acqua.

Come lavarsi le mani con acqua e sapone?

Per mani linde e profumate, suggeriamo di lavarle per almeno 40-60 secondi:

  1. Bagna le mani con l’acqua.

  2. Passa tra le mani il panetto di sapone per farlo schiumare.

  3. Friziona le mani palmo contro palmo.

  4. Intreccia le dita e fai scorrere le mani l’una sull’altra, palmo su dorso.

  5. Intreccia le dita e fai scorrere le mani l’una sull’altra, questa volta palmo contro palmo.

  6. Afferra con la mano destra il pollice della mano sinistra e frizionalo con movimenti circolari, poi fai lo stesso per il pollice della mano destra.

  7. Frizione rotazionale dei palmi: tendi le dita della mano destra e friziona in avanti e indietro il palmo della mano sinistra, poi fai lo stesso per il palmo della mano destra tendendo le dita della mano sinistra. Concludi frizionando anche i polsi. Risciacqua e asciuga.

 

Di cos’è fatto un sapone?

Viene ottenuto mescolando grassi di origine vegetale (come l’olio di colza e l’olio di cocco) con sostanze basiche, quindi con un pH molto elevato: questo processo si chiama saponificazione.

Perché il sapone pulisce?

Anche se può sembrarti una domanda da quiz televisivo, in realtà ce lo siamo chiesti un po’ tutti almeno una volta nella vita. Ecco, è tutta questione di chimica. Il sapone, infatti, è composto da molecole simili a piccoli fiammiferi (non si vedono a occhio nudo, serve un microscopio!): una parte di queste molecole si lega alle particelle oleose e di sporco, mentre l’altra parte attrae l’acqua.

Cosa succede quindi quando ti lavi le mani col sapone? Dopo che i piccoli “fiammiferi” hanno avvolto una a una le molecole di sporco, l’acqua che fai scorrere sulla pelle lava via tutto, sia il sapone che le impurità.

Un gesto così semplice come lavarsi le mani è di fondamentale importanza, perché aiuta a combattere la proliferazione di sporco, impurità e batteri “cattivi”.

Scopri di più sul sapone e le sue origini qui

Commenti (0)
0 Commenti